Itinerario a cavallo Brindisi di Montagna – Laurenzana- Brindisi di Montagna | 2 giorni

A cavallo a Brindisi di Montagna. Ci attende così un nuovo scenario, caratterizzato dalle suggestioni provenienti dall’incredibile e rara bellezza naturalistica che rende unico l’itinerario, ma non solo.  Una pagina della storia italiana e di quella lucana che “letta” a cavallo del proprio destriero può lasciare un segno ancor più profondo, indelebile.

Primo giorno
Brindisi di Montagna segna il via dell’iter diviso in due direttrici principali. I viaggiatori in sella ai propri cavalli lasciano il piccolo comune e si dirigono verso Laurenzana, dove è possibile effettuare l’unica sosta lunga del viaggio, attraversando prima una serie di comuni incastonati tra le dolomiti lucane o immersi nel verde o, ancora, nascosti nei fitti boschi. Prima tappa, dopo circa 16 km, Trivigno. Si prosegue per altri 15 km su un antico tratturo che affianca la SP 16 e che prosegue sulla Interpoderale Santa Croce Camastra congiungendo Pietrapertosa e Castelmezzano. Andando avanti sui sentieri inebriati dal profumo selvatico delle cortecce di castagni, tigli e olmi, si raggiunge Accettura. Si tratta di un paesino totalmente immerso nel verde, noto per la festa patronale “Il maggio di Accettura”. Una trentina di chilometri in direzione ovest, tra i faggeti che delimitano il Parco Gallipoli Cognato, separano i viaggiatori da Laurenzana, dove li attende il meritato riposo.

Secondo giorno
Il giorno seguente si inaugura la seconda parte del viaggio lanciandosi al galoppo tra colori e sorprendenti scorci paesaggistici del Parco Nazionale dell’Appennino lucano, in direzione SS 92, alla volta di comuni quali Calvello, Abriola (SP 16) e Pignola (SP 5), per terminare poi il tratto a Rifreddo, località suggestiva che nasce all’interno di un bosco e in cui è possibile fermarsi per assaporare le delizie locali e recuperare le energie per scendere verso Brindisi di Montagna e rientrare in Grancia, sempre seguendo la SP 92.