Itinerario in bici – L’Alta Valle del Bradano: Venosa, Palazzo San Gervasio, Genzano, Acerenza, Oppido Lucano, Irsina

Il percorso parte dalla città oraziana di Venosa e si collega a Genzano da dove inizia un itinerario studiato per ciclisti allenati (presenza di diverse salite). È possibile, tuttavia, suddividere l’itinerario in almeno tre giornate di pedalata di media difficoltà .
Territorio a forte valenza agricola con ampie distese di campi di grano. Ogni centro attraversato è intriso di storia, dalla preistoria al medioevo passando dalla meravigliosa cattedrale di Acerenza al borgo di Irsina e alla bella fontana Cavallina a Genzano.

ITINERARIO

Download file: 03a_Venosa-Genzano.gpx

Prima Parte: da Venosa a Genzano di Lucania
Partenza dal Castello di Venosa, si esce dalla città seguendo i segnali Genzano/Maschito. Procedere sempre su questa strada in direzione di Palazzo S. Gervasio, tra meravigliosi saliscendi in collina, dove non è difficile incontrare i cicloamatori in escursione o allenamento. Dopo circa 20 km si arriva nelle immediate vicinanze di Palazzo S. Gervasio, che è raggiungibile girando a sinistra all’incrocio della zona artigianale. Altrimenti girare a destra direzione Genzano e immediatamente dopo svoltare nuovamente a destra in direzione Forenza. Questo tragitto consente di percorrere un bel tratto in discesa immersi in un bosco di querce fino a raggiungere il laghetto Fontetusio, posto ideale per un break tra l’ombra degli alberi. Si riparte dalle sponde del laghetto per risalire sulla strada in collina per arrivare a Genzano, che viene raggiunto dopo circa 15 km.

Download file: 03b_Genzano-Acerenza.gpx
Download file: 03c_Acerenza-Oppido.gpx
Download file: 03d_Oppido-Irsina.gpx

Seconda Parte: Genzano – Acerenza – Irsina
Partenza dalla villa comunale di Genzano muovendosi in direzione di Banzi sulla SP22. Dopo circa 4 km ad un incrocio, procedere dritto seguendo Acerenza immettendosi sulla SP6, iniziando un bel tratto in discesa, circa 7,5 k m , alla fine della quale si incontra un bivio. Svoltare a sinistra in direzione Acerenza / Tolve / Oppido Potenza e dopo circa 800 mt uscire a destra seguendo le indicazioni Acerenza. Inizia di qua la bella salita (circa 7 km – 4% ) , tra i tornanti, che porta direttamente nel centro storico terminando dinanzi al palazzo comunale. Seguire le indicazioni “centro storico” per portarsi nell’antico borgo medioevale sovrastato dalla mole dell’antica Cattedrale, tra i monumenti più importanti di tutta la Basilicata. Dopo una sosta si riparte dalle vicinanze del municipio, muovendosi sulla veloce discesa in direzione Potenza. A circa 5 km si raggiunge il fondo valle, a ridosso dello sbarramento della diga sul fiume Bradano. Oltrepassarlo e dirigersi all’incrocio successivo. Girare a sinistra in direzione della nuova strada per Oppido. La strada sale per circa 4 km con una pendenza del 5% , fino ad immettersi sulla SS169, che salendo più dolcemente, per altri 7 km giunge direttamente ad Oppido Lucano. Dopo una sosta nel centro storico si riparte in direzione Tolve, sulla vecchia SP35 che per un lungo tratto è chiusa al traffico per delle leggere frane che non impediscono però il passaggio connle biciclette. Inizia ora un tratto tra immense distese di grano e le colline che circondano Irsina, l’antica Montepeloso. La salita che conduce al bel centro storico è lunga circa 9 km con pendenza al 4% . Recentemente Irsina è entrata a far parte del Club dei Borghi più Belli d’Italia.