Castello di Monteserico a Genzano di Lucania

Il maniero è di origine bizantina ma la sua struttura è stata ampliata in età normanna dal re Ruggero II.

Oggi agli occhi del visitatore la fortezza appare nell’assetto conferito da Federico II di Svevia (1230) e valorizzato dai restauri che si sono susseguiti nel corso del secolo scorso.

Il castello di Monteserico di Genzano di Lucania ha una pianta trapezoidale con due alte torri angolari quadrate, mentre la muratura è rivestita di grosse bugne, le quali, in corrispondenza delle finestre e dei portali, hanno un valore decorativo davvero elevato. Non si può non soffermare l’attenzione sulle facciate, la bifora architravata – impreziosita da due lunette ogivali intagliate nell’architrave – e un rosone decorato a raggi e archetti di fattura araba.

Dal cortile, impreziosito da bifore e trifore, attraverso una scala si può accedere alla sala del trono quasi del tutto restaurata.