Museo dell'Utopia

Musei multimediali

È un museo multimediale, dedicato alla storia di Campomaggiore vecchio, che narra le vicende legate al disegno utopico di Teodoro Rendina che, tra la fine del Settecento e l'inizio dell'Ottocento, volle realizzare un impianto urbanistico ispirato ai principi del socialismo utopistico canonizzati nel XVIII secolo da filosofi come Charles Fourier e Robert Owen. Il paese, abbandonato a causa di una frana che costrinse gli abitanti a trasferirsi pochi chilometri più a valle, oggi ospita tra i ruderi spettacoli estivi di grande suggestione che richiamano “la città dell’utopia”.


MEC Museo Emozionale di Craco

Musei multimediali

Allestito all’interno degli spazi dell’antico monastero di San Pietro dei Frati Minori, il MEC – Museo Emozionale di Craco, rappresenta oggi la porta di accesso al “paese fantasma” di Craco, un luogo unico in cui il tempo sembra essersi fermato. La nuova veste riconosciuta all’edificio consente di accogliere i visitatori con un allestimento multimediale in grado di far conoscere la storia di questi luoghi un tempo abitati in modo inedito.


Museo Virtuale Parco dei Colori del Pietrafesa

Musei multimediali

Ad accogliere il visitatore all’ingresso è l’immagine del più celebre tra i pittori lucani del Seicento riflessa in uno specchio: Giovanni De Gregorio, detto “Il Pietrafesa”, cui è dedicato il Museo multimediale allestito nella residenza signorile della Rocca di Poggiardo, a Satriano di Lucania, città natale dell’artista. Oltre quaranta opere digitalizzate consentono un percorso di conoscenza multisensoriale; in un’altra sala del piccolo Museo, sfogliando un libro digitale sospeso a mezz’aria, è possibile ripercorrere il contributo culturale di artisti, poeti, musici, giuristi ed ecclesiastici del Seicento lucano.


“IN VIAGGIO IN BASILICATA”, il museo multimediale di San Mauro Forte

Musei multimediali

Presso Palazzo Arcieri Bitonti a San Mauro Forte, Matera

Il Museo Multimediale “In Viaggio In Basilicata”, installato a San Mauro Forte presso il settecentesco Palazzo Arcieri Bitonti, si propone di raccontare in modo innovativo ed originale il territorio lucano, coniugando in maniera equilibrata gli echi del passato con i richiami dei moderni supporti tecnologici.

Lo spazio ricettivo si sviluppa tra i locali di servizio e la corte interna del palazzo, per una superficie totale di circa mq 300.

Il percorso di visita si sviluppa tra la vecchia stalla, il cui aspetto è tuttora quello di un tempo, ed il locale ad essa attiguo in origine destinato probabilmente a rimessa di carrozze, mentre l’adiacente corte è sede di concerti, manifestazioni ed eventi culturali di vario genere.

All’interno del museo, moderne installazioni multimediali rievocano in particolare le suggestioni vissute dallo  scrittore Cesare Malpica durante il suo viaggio lucano effettuato nel 1847, da cui scaturì l’ispirazione per il volume “La Basilicata, Impressioni” e che lo condusse, tra le varie località visitate, anche a San Mauro Forte ospite del barone Francesco Arcieri.

Grazie a video proiettori di ultima generazione, a moderni schermi touchscreen e al supporto fotografico del lucano Francesco La Centra, il visitatore può dunque sperimentare un ritorno indietro nel tempo e intraprendere virtualmente il viaggio del Malpica.

Un viaggio virtuale che può tuttavia diventare reale: un modo alternativo per conoscere la Basilicata e i suoi percorsi tematici.

 

  

Museo Multimediale “In Viaggio In Basilicata”

www.inviaggioinbasilicata.it

Profilo Instagram: @museoinviaggioinbasilicata

Pagina Facebook: In Viaggio In Basilicata

Profilo Twitter: @viaggioinbasilicata

Canale YouTube: In Viaggio In Basilicata

 

Orari

Il museo è aperto tutto l’anno venerdì, sabato e domenica

Prenotazioni visite:

  1. +39 346 10 99 508

info@inviaggioinbasilicata.it


“Pepem Fabuleum” a Satriano di Lucania Basilicata

“Pepem Fabuleum” a Satriano di Lucania | Basilicata

Musei multimediali

“Pepe Fabuleam” è un’ installazione permanente dedicata al mondo del peperoncino, realizzato nel centro storico di Satriano di Lucania, uno dei Borghi Autentici d’Italia e, oltre che paese del peperoncino, anche dei murales. A volere fortemente questo “straordinario, unico ed emozionante viaggio nel mondo del Peperoncino” è stata la Delegazione dell’Accademia del Peperoncino Lucano, il Comune di Satriano di Lucania e il Gal Csr Marmo Melandro. Pepem  è una location unica che vuole accogliere e contenere chiunque si senta ispirato ed incuriosito dalla spezia del peperoncino e dal suo infinito universo. L’allestimento nasce nel borgo antico di Satriano di Lucania, Comune che ospita l’unica Delegazione Accademica regionale del peperoncino, e racchiude i vari aspetti della spezia più diffusa ed utilizzata al mondo. Tanta tecnologia in questa nuova location multimediale, che dà vita ad uno spazio full-immersion di grande suggestione, e guidati da uno “strano viaggiatore” si percorre il mondo del peperoncino. Un viaggio tra arte, cinema, musica, curiosità e simbolismi vari. Pepem si sviluppa su due livelli e due diverse ambientazioni, realizzate e progettate egregiamente dalla Bitmovies; è presente una espositiva artistica di scatti fotografici di Donato Fusco, oltre ad installazioni di artigianato artistico satrianese, esposizione del peperoncino locale e anche un’area studio per approfondimenti e ricerche. Il secondo ambiente è più a prevalenza tecnologica, con una immersione multimediale e proiezioni a dimensioni reali, con pannelli illustrativi ed effetti speciali.

Satriano di Lucania ( POTENZA) Via De Gregorio
prenota la visita su FB – peperoncino delegazione accademica dell’appennino lucano
tel 3478776280 – 3333103547


Santa Maria D'Orsoleo - Sant'Arcangelo

Musei multimediali

 Viaggio alle Origini del Monachesimo. A soli 4 chilometri dal centro abitato di Sant’Arcangelo, sulla collina dell’Orsoleo in cui è sovrano il silenzio, il convento di Santa Maria d’Orsoleo, edificato in epoca francescana a partire dal 1474, per diventare un centro di cultura, di educazione e di studio, accoglie oggi un allestimento polimediale, che facendo perno sulla memoria storica, documenti, narri ed evochi le antiche origini di culti praticati in queste terre a partire dai Santi bizantini nei secoli X-XI. Grandi immagini, narrazioni sonore, video istallazioni ed effetti scenografici racconteranno del monastero come porta di accesso alla conoscenza delle comunità monastiche e della vita medioevale, ma al contempo introdurranno il visitatore in un viaggio nella spiritualità intesa come poetica dello spirito, come spazio della “immensità intima”, dove l’esperienza di ciascuno trova dimora, il “guscio” entro cui riparare, sperimentare e ritrovarsi.

Visite guidate tematiche, aperture speciali, eventi, laboratori e attività dedicate alle famiglie, ai bambini, ai gruppi. Il percorso museale-scenografico offre ai visitatori un’esperienza straordinaria di scoperta e meraviglia, un viaggio spirituale nella Basilicata del passato e del presente. Narrazioni sonore, video istallazioni, effetti scenografici, ologrammi e filmati in 3D narrano ed evocano le origini, la vita quotidiana, la memoria viva del convento francescano e dei culti praticati in queste terre dall’antichità più remota.Il servizio di visite guidate è attivo anche fuori dall’orario di apertura, per i gruppi di ameno 10 componenti, prenotando con congruo anticipo.

Per info e prenotazioni : 349 4546576 – 346 7950728

FB: Orsoleo Museo Scenografico
TWITTER: @OrsoleoMuseo


"Il Mondo di Federico II" e il Museo Narrante nel Castello di Lagopesole

Grandi proiezioni sulle pareti interne della corte del Castello di Lagopesole, residenza di caccia dell’Imperatore Federico II, sulla ritmica di una narrazione dinamica ed intensa, accompagnano nelle ore serali il visitatore in un viaggio ideale nel tempo e nelle vicende del maniero e dei suoi protagonisti, in un coinvolgente spettacolo di multivisione. Le immagini si sovrappongono sulle pareti del castello destrutturandole e scomponendole al servizio della rappresentazione, mentre la voce e il volto di Remo Girone si prestano a narrare gli amori e le vicende del grande Imperatore. E per conoscere meglio lo spirito e la cultura dell’epoca, un allestimento artistico e polimediale nei volumi del Castello, invita alla scoperta dell’epopea federiciana. Inoltre il percorso del museo narrante, si arricchisce di nuove emozionanti attrazioni, quale un libro di circa 3 mt di larghezza che per incanto diventa schermo di proiezione per un nuovo racconto multimediale, ed amplia la propria fruizione grazie ad un sistema di traduzione simultanea e sincronizzata in lingua inglese e italiano.

Nel salone dell’imperatore, è stata allestita  una mostra temporanea dal nome “Cityscape 2” di Giovanni Spinazzola, che ha come oggetto il paesaggio urbano.

 


Info e prenotazioni
Pro Loco Castel Lagopesole
Via Federico II, 22
tel. 0971 86251

info@prolocolagopesole.it
http://www.prolocolagopesole.it/

Ufficio Turismo – Municipio di Avigliano
C. so Gianturco, 31  – tel. 0971/701855